Premio Italia Medievale 2020 – Castelletto di Alvito

Siamo onorati di comunicare che il progetto “Castelletto di Alvito” è stato candidato alla XVII edizione del prestigioso © Premio Italia Medievale 2020 !

Il Premio è nato per assegnare annualmente un riconoscimento a personalità, istituzioni e privati che si sono particolarmente distinti nella promozione e valorizzazione del patrimonio medievale del nostro paese.

“Castelletto di Alvito” risulta candidato nella categoria “Turismo” in quanto nell’ultimo anno ha contribuito e contribuisce a studiare, ricostruire e valorizzare la Storia di un territorio, situato in una terra “di mezzo” tra Roma e Napoli, poco conosciuto ai flussi turistici nazionali ma che resta protagonista di numerose vicende storiche di importanza culturale sia nazionale che europeo.

Per votare basta inserire i propri dati e selezionare “2” nella Categoria “Turismo” attraverso il link:

http://www.italiamedievale.org/portale/premio-italia-medievale.

Votate e fate votare per dare al nostro Territorio la visibilitĂ  nazionale che merita ed ottenere il tanto ambito riconoscimento di Italia Medievale. Grazie!

Difendere e Dominare la Valle di Comino – Il Castello di Alvito

“Difendere e Dominare la Valle di Comino – Il Castello di Alvito” è il titolo del convegno che si è svolto nel tardo pomeriggio dello scorso 14 dicembre presso il Teatro Comunale del Palazzo Ducale di Alvito. Il numeroso pubblico presente, composto da autoritĂ  e storici locali ma anche da una buona parte di giovani tra i 20 e i 30 anni, si è subito reso conto, dall’allestimento del palco e dalla presenza di relatori vestiti in abito storico, che stavano per assistere ad un evento molto particolare. La conferma è arrivata immediatamente quando sul palco si è presentato uno dei relatori, Matteo Evangelista Mazzenga, armato di cotta di maglia, spada ed araldica dell’antica famiglia d’Aquino e che ha introdotto il pubblico ad intraprendere un viaggio nella Storia di Alvito e della Valle di Comino. Partendo da recenti studi archeologici ed architettonici effettuati sulle antiche mura del Castello di Alvito e di quelli presenti nel Basso Lazio, Marianna Rondinelli ha illustrato l’evoluzione strutturale e difensiva che il maniero di Alvito ha subito nel corso dei secoli adattandosi all’evoluzione delle armi e delle tecniche di assedio. Tra le diverse fasi evolutive sono state illustrate le armature dei Cavalieri d’Aquino e Cantelmo ricostruite in base alle fonti storiche che hanno preso vita grazie all’interpretazione di Dionisio Paglia che ha letto direttamente i testi di storia locale utilizzati per la preparazione dell’evento. Con il passare dei secoli è stato possibile analizzare le evoluzioni adottate dal Castello di Alvito per la difesa dalle armi da fuoco perfezionate tra il XV e il XVI secolo e che hanno posto le basi alla guerra moderna. Ferdinando Marfella ha curato quest’ultima evoluzione illustrando le tecniche di costruzione delle armi da fuoco ed il loro utilizzo da parte dei numerosi sovrani che si sono succeduti nel corso dei secoli e che hanno dominato le terre della Valle di Comino.

Al termine dell’evento a tutti i partecipanti è stato offerto un assaggio di una torta rustica tratta da un ricettario del XV secolo, ricostruita dalla Pasticceria Macioce (www.pasticceriavm.it) direttamente dalla trascrizione del trattato di “Liber de arte coquinaria” redatto dal Maestro Martino.

L’evento, promosso dal “Castelletto di Alvito” (www.castellettodialvito.it), organizzato con il supporto del Comune di Alvito e patrocinato dell’Associazione Culturale Italia Medievale (www.italiamedievale.org) e della Corporazione Arcieri Storici Medievali (https//corporazione.blogspot.com), rappresenta un ottimo esempio di collaborazione tra associazioni nazionali, specializzate nella Ricerca e Ricostruzione storica, ed enti e studiosi locali che insieme sono riusciti a valorizzare la Storia di Alvito e della Valle ed al contempo ad avvicinare un pubblico molto giovane sensibilizzandolo sui temi di studio e di ricerca storica locale.

Foto: Ilaria Affinati

Difendere e Dominare la Valle di Comino – Il Castello di Alvito

Sabato 14 dicembre 2019, alle 17.30, si svolgerĂ  presso il Teatro comunale del Palazzo Ducale di Alvito, la conferenza dal titolo “Difendere e Dominare la Valle di Comino – Il Castello di Alvito”.

Marianna Rondinelli, Ferdinando Marfella, Matteo E. Mazzenga e Dionisio Paglia ci accompagneranno in questo viaggio ripercorrendo la Storia di Alvito e della Valle di Comino, per conoscere le origini del Castello, le nobili famiglie ed i cavalieri che l’hanno abitato, l’evoluzione delle armi e delle armature, le innovazioni tecnologiche che hanno mutato profondamente la struttura muraria e difensiva del maniero nel corso dei secoli.

Al termine della conferenza, la Pasticceria Macioce offrirĂ  a tutti i partecipanti un assaggio di una antica ricetta medievale riprodotta in base ad un ricettario del XV secolo.

Un evento unico del suo genere dove avrete la possibilita di conoscere la Storia del nostro Territorio, in base a studi e ricerche recenti, e riviverla toccando con mano le riproduzioni di armi ed armature, nonché riscoprire antichi gusti e sapori.

Ingresso libero e con posti limitati (gradita prenotazione tramite la pagina facebook dell’evento o via mail scrivendo a info@castellettodialvito.it).

https://facebook.com/events/787600158343999/?ti=icl

I primi abitatori di Albetum

Il 18 Agosto, presso il Castello Cantelmo di Alvito, è stata ricostruita la storia dei primi abitanti, o come sono citati nelle fondi “abitatori”, del borgo di Albetum. I primi abitanti così come risulta dagli atti notarili di cessione e vendita dei territori alla chiesa di San Martino oggi scomparsa.

L’attivitĂ  didattica ha visto il coinvolgimento del pubblico presente che ha partecipato attivamente alla scelta di 9 fogli di carta medievale all’interno dei quali è stato trascritta la storia di ogni abitante.

Chi ha “pescato” il Primo Abitante, si è portato a casa la Ricostruzione di un fiorino d’oro.

Le storie degli abitanti, 3 uomini, 3 donne e 3 gruppi di persone, hanno permesso di approfondire alcuni temi specifici dal Mundio citato nell’Editto di Rotary alle tecniche di cura praticate presso gli xenodochi fino al calcolo del valore dei terreni e degli animali così come risultanti dalle pergamene della prepositura di San Martino.

Foto di I. Affinati

Il Mercante di Spezie ai tempi di Bernardino

Si è tenuta il 05/08/2019 presso il Castello Cantelmo di Alvito, la conferenza didattica che ha visto al posto delle classiche slides l’utilizzo diretto delle spezie di un Mercante per illustrare le proprietĂ  e gli usi che se ne facevano nel Medioevo.

Il pubblico presente ha interagito con il Mercante nell’individuare le spezie piĂą esotiche e le loro proprietĂ  benefiche.

Al termine della conferenza è stata ricostruita e rievocata la storia tratta da un Exempla di San Bernardino da Siena che storicamente è passato per il borgo di Alvito nei primi del XV secolo.

Foto di I. Affinati

Il Mercante di Spezie

Il 05/08 alle ore 19.00 presso il Castello Cantelmo di Alvito, un Mercante da poco sbarcato dall’Oriente vi illustrerà e farà toccare con mano spezie provenienti da ogni parte del mondo, illustrandone le proprietà e i principali utilizzi per insaporire le proprie pietanze ma anche per curarsi sempre sotto l’attento controllo ecclesiastico. Siamo a cavallo tra il XIV e il XV secolo proprio quando il noto francescano, San Bernardino da Siena, in giro per la penisola si è fermato anche ad Alvito per diffondere il suo pensiero attraverso irriverenti e pungenti prediche. Tutti coloro che assisteranno all’evento, oltre ad interagire con il Mercante-speziale, avranno la possibilità di incontrare il noto predicatore ed ascoltare uno dei suoi più famosi “Exempla”. Vi aspettiamo numerosi!

#castellettodialvito, #AperinAria, #castellinaria, #castellocantelmo, #italiamedievale, #viaggionellastoria, #casm, #vivialvito, #comunedialvito,

Appuntamenti con la Storia

Il programma estivo del Castelletto di Alvito.

AttivitĂ  didattiche di ricostruzione e rievocazione storica per valorizzare la Storia del territorio di Alvito attraverso l’integrazione con il grande pubblico.

#italiamedievale, #castellettodialvito, #agostoalvitano, #ilboscodialice, #viaggionellastoria, #casm, #CorporazioneArcieriStoriciMedievali, #CastelloCantelmo, #viaggionelmedioevo, #comunedialvito, #Alvito, #castellinaria, #habitas, #vivialvito

http://www.castellettodialvito.it